Blog

disabilità 1

L’esperienza Teleskill in innovazione digitale per le disabilità.

Pubblicato da Teleskill Italia | 06/dic/2017

La capacità di progettare software specifici per il cliente e l’end user fa di Teleskill un brand sempre più impegnato nelle tecnologie per le disabilità.

Un articolo pubblicato su la Repubblica in occasione della Giornata internazionale delle disabilità del 3 dicembre, ha diffuso i dati dell’Osservatorio nazionale sulla salute e racconta un Paese caratterizzato da 4,5 milioni di disabili, con pochi servizi e integrazione e poche risorse destinate al loro benessere e ai processi di inclusione sociale.

Per Teleskill il tema è sempre stato di grande interesse, e in passato, così come oggi, sono state dedicate energie e tecnologie per produrre esperienze di successo per migliorare la vita delle persone con disabilità. La più recente riguarda il Progetto M.A.P.S, Musei e luoghi culturali Accessibili per le Persone Sorde. Si tratta di una grande piattaforma web realizzata dall’Ente Nazionale Sordi, in cui persone sorde italiane e straniere potranno orientarsi con autonomia per mezzo di una mappatura che evidenzi strutture, siti museali, aree archeologiche, il tutto integrato con la presentazione di semplici schede descrittive, testi fruibili e ad alta comprensibilità e filmati in Lingua dei Segni Italiana (LIS) e Segni Internazionali (IS) e/o American Sign Language. Teleskill ha offerto il supporto progettuale e tecnologico del portale che ha l’obiettivo di costruire un solido network tra redazione ed Istituzioni culturali stessi al fine di garantire un continuo aggiornamento delle informazioni messe a disposizione.

La collaborazione tra Teleskill e l’Ente Nazionale Sordi è già stata testata nei mesi scorsi su altri progetti di grande rilevo: la città dei sordi, nell’ambito del Progetto GenerAzione, ha previsto la creazione e gestione di un luogo virtuale con l’obiettivo di informare/formare le persone sorde sui valori dell’associazionismo e sull’identità storica dei membri. E ancora, sempre con ENS, in tema di formazione, la costituzione di ENS Academy ha permesso ai dirigenti ENS distribuiti nel territorio di frequentare corsi e-learning e di avere formazione aggiornamento, ad esempio, in settori strategici quali normative interne, legislatura sulla disabilità, leadership e management.

disabilità 2

Teleskill è stata partner tecnologico anche del Progetto SuperAbile promosso dall’ANFFAS, Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità, per offrire una piattaforma di formazione online sul tema “L’inclusione scolastica per gli alunni e studenti con disabilità”, con un percorso formativo che ha consentito a tutto il personale del comparto scuola ed ai familiari di conoscere “cosa fare, quando farlo e come farlo” per garantire tale diritto a partire dal primo giorno di scuola.

L’impegno di Teleskill nello sviluppare processi di inclusione delle persone con disabilità non si limita alla progettazione di software o piattaforme digitali fruibili dai target. Ad esempio, la divisione Teleskill Consulting inoltre ha supportato il Progetto Filippide con ECAP Academy, una piattaforma e-learning europea dedicata a chi si occupa di avvicinare i ragazzi autistici alle diverse discipline sportive, finanziata interamente con fondi comunitari.

“In passato – commenta Emanuele Pucci, amministratore delegato Teleskill – abbiamo progettato piattaforme web per target specifici con esigenze complesse e molto differenti tra loro: mi riferisco a medici, commercialisti, avvocati, mediatori e altro ancora. Questa varietà di applicazioni è possibile perché la grande adattabilità dei nostri software proprietari e un formidabile team di sviluppatori ci consentono con facilità di creare progetti ad hoc. Quando si parla di terzo settore però, oltre a competenze e tecnologie, occorre mettere in campo doti di ascolto attivo delle esigenze del cliente e la massima disponibilità a seguirlo in obiettivi articolati, ma di immenso valore sociale”.

Contattaci

COMMENTI